Adozione dal canile – linee guida per tutti

I primi momenti insieme sono emozionanti tanto per la persona quanto per il cane che,
appena uscito dal canile e catapultato in una nuova realtà, può non essere subito sereno
.
Ecco una guida pratica per migliorare l’impatto emotivo con la nuova realtà.

Vi racconto brevemente come nasce questo articolo e poi gli lascio il suo spazio. 

Nel 2018 ho lavorato come operatrice ed educatrice presso il rifugio Cuori con la Coda di Melegnano. Durante questa esperienza ho prodotto un documento indirizzato alle famiglie prossime all’adozione e, negli anni successivi, insieme a Roberta lo abbiamo arricchito.

Consapevoli dell’importanza del nostro ruolo nella diffusione di una sana cultura cinofila, abbiamo deciso di renderlo fruibile per tutti: famiglie, associazioni, colleghi e internauti in generale che passano di qua.

Alla base di una sana cultura cinofila c’è il concetto che ogni individuo ha storia e caratteristiche personali, la generalizzazione è la prima nemica della cultura cinofila e diffondere informazioni che vadano bene per tutti è difficile. Le informazioni che trovate di seguito si riferiscono alla maggioranza degli individui a quattro zampe che hanno perso i riferimenti e che si trovano a doversi adattare ad un mondo nuovo o già conosciuto e che non ha lasciato un ricordo positivo. Consigliamo, nel caso vediate non siano attuabili per la vostra situazione, di contattarci anche solo per un consulto telefonico.

Di seguito il prodotto finale che arriva alle famiglie adottanti.
Non dimenticate, una volta letto, di cercare Cuori con la Coda su Facebook per conoscere gli ospiti o per aiutare i volontari, che ce la mettono davvero tutta.

Rocky e 100 – Amicizia e sensibilità tra cani

Chi ha dubbi sulla sensibilità dei cani, non c’è dubbio,
non ha visto che una minuscola parte di quel che sono i cani.


Loro sono Rocky e Cento, i cani che vivono all’inizio della strada per raggiungere il campo. Chi viene da noi li ha incontrati sicuramente almeno una volta.

Sappiamo che Rocky è arrivato in famiglia da cucciolo, mentre Cento è arrivato circa un anno e mezzo fa, durante il periodo della sua adolescenza. Cento per caratteristiche personali ed esperienze pregresse, aveva le tipiche risposte reattive e poco ragionate di quell’età: rincorreva le auto o i trattori che passavano davanti casa, andava vicino alle persone per poi abbaiargli quando queste cercavano di toccarlo e marcava ogni ciuffo d’erba intorno al campo.
Rocky lo ha preso sotto la sua ala e gli ha mostrato come si fa una buona guardia e gli ha spiegato che se è diffidente nei confronti delle persone può mantenere una distanza di sicurezza e probabilmente un sacco di altre cose utili.
Abbiamo vissuto tutta l’evoluzione di Cento poiché facciamo visita alla loro famiglia sia per piacere sia passando quotidianamente davanti casa.

Ieri pomeriggio quando siamo passate abbiamo visto che Cento, il biondo, aveva preso il posto di Rocky con postura sicura e nessun segno di reattività al passaggio della macchina.
Ci è sembrato un cambiamento molto importante e abbiamo scritto alla famiglia chiedendo come stesse Rocky perché negli ultimi tempi i suoi 13 anni incominciavano a farsi sentire.

Ieri sera Rocky ha deciso di lasciarci. 

Scriviamo questo articolo per salutare pubblicamente Rocky, cane di mondo, con splendida socialità e saggia socievolezza. Consapevole, autonomo e affettuoso,

Scriviamo questo articolo anche per condividere la riflessione che osservare e conoscere la personalità del singolo, dà la possibilità di avere informazioni (anche molto importanti!) sull’ambiente sociale ed emotivo circostante. Cosa non da poco se si vive con più cani.

Ciao Rocky, il tuo modo di salutarci con gli occhi che sorridono e un cenno della testa rimarrà per sempre tra le nostre cose belle.

FISIOLOGIA

Quando parliamo della fisiologia del cane ci riferiamo ai processi biochimici dell’organismo, alla base dei quali ci sono prevalentemente neurotrasmettitori e ormoni.

Come mai conoscere la fisiologia è così importante?
Perché ci dà informazioni sui livelli di stress fisici ed emotivi dell’individuo in quel momento e osservandola possiamo intervenire aiutando il cane durante il percorso.

➡️ In foto Ulisse e Libe, a parità di condizioni ambientali hanno due tipi di respirazione differenti. La bocca aperta rivela che il cane è sotto stress perché ha caldo o perché si sta impegnando nel gestirsi emotivamente. La bocca chiusa indica assenza di stress termico o emotivo.

Termini cinofili per tutti

Sappiamo il potenziale del nostro approccio sia per il cane che per le famiglie, ma sappiamo anche che per capire veramente il punto di vista del cane ed entrare in stretta connessione con lui dobbiamo considerare degli aspetti non comuni, come ad esempio la possessività, la predazione, la genetica e la fisiologia.
Ci siamo passate anche noi: non sono di immediata comprensione.

Non vogliamo che dei termini ci allontanino da voi e dal nostro obiettivo principale che è diffondere una sana cultura cinofila! Abbiamo quindi pensato di creare dei brevi articoli di definizioni allegando anche la spiegazione di un’immagine, nella speranza che possano essere d’aiuto per chi è sinceramente interessato a capire la complessità del cane, andando oltre al ruolo di mero esecutore di comandi o una sorta di suddito dell’umano!

Ci auguriamo che questa iniziativa vi faccia piacere e che vogliate contattarci in caso di dubbi, domande o curiosità, noi saremo felici di rispondervi!!

➡️ Nessuna Rayssa è stata maltrattata per la foto!