Cani che hanno paura dei Botti

Il periodo delle festività tra Natale e Capodanno è causa di forte malessere psicofisico per tutti quegli individui sensibili al rumore e alle vibrazioni dei botti e dei fuochi d’artificio.
Per fortuna sempre più comuni in Italia stanno proponendo delle restrizioni a questi rumorosi festeggiamenti, ma nonostante ciò ancora molte famiglie vivono con cani terrorizzati.

Comprendere la causa che scatena la paura nel cane è il primo passo per aiutarlo, spesso i risultati hanno bisogno di tempo e quando questo scarseggia si possono attuare degli interventi che aiutino il soggetto impaurito e la sua famiglia nell’immediato.
Si può intervenire chiedendo aiuto al veterinario o all’operatore olistico di fiducia e contemporaneamente seguire le semplici strategie che vi proponiamo nell’infografica.

Vademecum Botti Natalizi

RUOLI

Per stare bene in un gruppo sociale ogni individuo deve poter ricoprire il ruolo che più lo rispecchia e riceverne il riconoscimento dagli altri membri del gruppo. Questo accade ad esempio quando una famiglia, umana canina o mista che sia, si predispone a crescere un cucciolo. Ogni membro, in base alle esperienze e predisposizioni personali, si occupa della crescita e tutela del cucciolo.

➡️ In foto Pepita e Lila giocano spensierate da adolescenti quali sono. Nerone e Kashmere, in posizione esterna hanno il ruolo di determinare uno spazio sicuro; Nerone si occupa di monitorare i possibili pericoli, Kashmere si trova a suo agio nel ruolo di monitorare le interazioni tra Pepita e Lila e dare loro informazioni quando esagerano. In questo modo le cucciole posso dedicarsi senza preoccupazioni a giocare, ma tenendo presenti le regole e i ruoli nel gruppo.

DINAMICHE SOCIALI

Nei nostri incontri è imprescindibile parlare di dinamiche sociali.

Il cane, come noi, percepisce la propria famiglia come un gruppo sociale all’interno del quale ogni componente riveste un ruolo specifico, come ad esempio proteggere, prendersi cura o occuparsi dei pasti.

Ogni esperienza che viviamo nel mondo insieme al nostro cane è una dinamica sociale di gruppo che deve avere un senso ed essere funzionale a trovare l’adattamento (vedi altri articoli).
Dinamiche sociali corrette sono essenziali per sapere come comportarsi in futuro in situazioni simili.

La dinamica sociale più comune ma sottovalutata è la Guardia.

➡️ Nel video Pepita è preoccupata dall’arrivo della macchina e produce vocalizzi di allarme; successivamente arretra e guarda dietro di sé, lasciando ad altri (purtoppo non visibili nel video) il ruolo di andare a verificare in prima linea. Dispensata dall’umano dall’intervenire, Pepita esce dallo stato di preoccupazione e torna ad annusare in giro.

SOCIALITÀ E SOCIEVOLEZZA

Sappiamo che il cane è un animale sociale, ma sappiamo cosa vuol dire?

Gli animali sociali vivono in gruppi all’interno dei quali gli individui hanno forti legami, non esclusivamente di sangue.
L’obiettivo principale è mantenere il benessere del gruppo stesso.
Le interazioni si basano sulla prevedibilità del comportamento e hanno delle regole che si imparano in famiglia, alcune da cuccioli altre crescendo.
La comunicazione, i ruoli, l’accudimento e gli spazi hanno un alto valore (trovate approfondimenti negli altri articoli).

La socievolezza è l’inclinazione ad aprire interazioni con l’altro. È una caratteristica che varia da individuo ad individuo.

➡️ Dora è diffidente ed è stata adottata già adulta da poche settimane. In foto si trova al campo e questa è la sua prima esperienza fuori casa. Conosapevole delle sue difficoltà la famiglia le dà un luogo comodo (cuscino) e sicuro (in mezzo a loro) permettendole di fidarsi ed essere serena, così facendo pare che tutti siano sereni!

ADATTAMENTO

Il processo di adattamento permette ad un individuo di superare la selezione naturale, mantenersi in vita e garantire la sopravvivenza nell’ambiente fisico e sociale.

Come mai dobbiamo conoscere le capacità di adattamento del nostro cane?
Perché queste variano in base all’età, alla personalità, alla genetica e alle esperienze precedenti e così possiamo offrirgli esperienze corrette aiutandolo a migliorare progressivamente le sue capacità di adattarsi alle situazioni che gli proponiamo quotidianamente.

➡️ Jay approccia un nuovo ambiente e determina se ci sono pericoli, individua le vie di fuga, indaga la presenza di oppositori o alleati dal punto di vista sociale.
In questa fase è coinvolta la fisiologia (approfondimento in altro articolo) e si generano emozioni che incidono sul comportamento.

Aggiornamento attività per COVID-19

In merito alle nuove disposizioni del governo relativamente al Covid-19, comunichiamo che le nostre attività di educazione e rieducazione comportamentale, si svolgono regolarmente nel pieno rispetto della normativa vigente.

Garantiamo l’utilizzo di dispositivi di protezione individuale, sanificazione delle attrezzature e presso il campo di lavoro, distanze interpersonali più che adeguate.

Gli incontri a domicilio sono ancora disponibili in caso di impossibilità di spostamento del cliente e saranno valutati di caso in caso, pertanto non esitate a contattarci.
Roberta e Giulia

Benvenuto!

Questa sessione è dedicata alla pubblicazione di approfondimenti e aggiornamenti utili per la diffusione di una sana cultura cinofila.

“Crediamo nella Libertà di essere se stessi, nel Valore delle differenze, nel Bello di essere insieme, Tra cani e umani”